I giorni dell'arcobaleno PDF

Letterarioprimopiano.it I giorni dell'arcobaleno Image
DESCRIZIONE

Siamo lieti di presentare il libro di I giorni dell'arcobaleno, scritto da Antonio Skármeta. Scaricate il libro di I giorni dell'arcobaleno in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su letterarioprimopiano.it.

Capita che una mattina nella tua classe entrano due tizi e portano via il professore di filosofia. E se sei nel Cile di Pinochet questo vuol dire solo una cosa: che il professore rischia di diventare un desaparecido. È il pericolo che si corre quando si riempie la testa dei ragazzi con le minacciose idee di rivoluzionari come Socrate o Platone, quando si fa leggere l'Etica di Aristotele, quando si insegna che "il bene è il bene. La giustizia è la giustizia". Ma il professor Santos è anche il padre di Nico, che, seduto in un banco di quella classe, assiste impotente all'arresto (al rapimento) del genitore. Il padre della sua fidanzata è incastrato in una situazione solo leggermente migliore. Adrián Bettini è il più bravo pubblicitario del paese... o, meglio, lo era prima che il regime lo costringesse a una specie di sofferto esilio. Quando (siamo nel 1988) Pinochet decide di indire un referendum su se stesso per dare una patina di democrazia e legittimità popolare alla sua dittatura, Bettini riceve dal famigerato ministro degli Interni una proposta che lo lascia a dir poco spiazzato: dirigere la campagna per il Sì. Pochi avrebbero il coraggio di rifiutare: ancora meno quelli che accetterebbero di guidare la campagna del No, quella del fronte delle opposizioni. Chi potrebbe essere tanto pazzo da rischiare la vita per lanciarsi in una missione cosi disperata come convincere un paese rassegnato, piegato da decenni di un regime cieco e violento, a dire No!, a tornare a sorridere? Già, chi?
SCARICARE LEGGI ONLINE
AUTORE
Antonio Skármeta
NOME DEL FILE
I giorni dell'arcobaleno.pdf
DIMENSIONE
5,72 MB

I giorni dell'arcobaleno è un brano musicale scritto e arrangiato da Nicola Di Bari, Dalmazio Masini e Piero Pintucci, presentato al Festival di Sanremo 1972 nell'interpretazione dello stesso Di Bari.. Nel 1972 Di Bari si presenta al Festival con questo brano, arrivando al primo posto dopo la vittoria dell'anno precedente con il brano Il cuore è uno zingaro in abbinamento con Nada.

LIBRI CORRELATI

Trattato di diritto privato dell'Unione Europea. Vol. 8: Banche e mercati finanziari.
Uccellino del paradiso
Codice del contenzioso dell'unione europea. Aggiornato all'entrata in vigore del trattato di Lisbona
I puntigli domestici
Corsari in Adriatico. 8-13 settembre 1943
Giorni tranquilli a Clichy
Piante selvatiche commestibili. Come identificarle, raccoglierle e prepararle
La sfida di Minerva. Razionalità occidentale e ragione mediterranea
Manuale delle investigazioni sulla scena del crimine. Norme, tecniche, scienze, logica
Un ebreo marginale. Ripensare il Gesù storico. Vol. 4: Legge e amore.
Diciassettete!!! Le contrade per i più piccini
L' autopompa in azione! Libro sonoro
I colori dell'amore
La malinconia di Haruhi Suzumiya. Vol. 15
Esame e controesame. Teoria e tecnica
La mia estate Indaco