I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau PDF

Letterarioprimopiano.it I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau Image
DESCRIZIONE

I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau PDF. I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau ePUB. I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau MOBI. Il libro è stato scritto il 2010. Cerca un libro di I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau su letterarioprimopiano.it.

Nel dicembre del 1943 Sofia Schafranov, medico di origine russa, in servizio presso un sanatorio in provincia di Sondrio, viene arrestata. Dopo alcuni giorni di prigionia nel carcere di San Vittore - insieme alla madre e ad altri 1200 ebrei, stipati in carri-bagaglio ermeticamente chiusi - dalla stazione centrale di Milano iniziano il triste viaggio di "deportati" verso i campi di Auschwitz. Sofia riuscirà a sopravvivere ai due anni di prigionia nei lager e in queste pagine l'autore (cognato di Sofia) le cede la parola perché sia lei a narrare, quasi con rassegnata indifferenza, l'orrore vissuto: i viaggi massacranti, il freddo, la fame, le selezioni, i maltrattamenti, le percosse, le umiliazioni, il tifo, gli aguzzini, le stragi, il servizio medico presso il Revier o lazzaretto di Birkenau, dove cinquecento "cadaveri viventi" combattevano tra la vita e la morte, senza una reale possibilità di fare qualcosa per loro. Un orribile calvario durato fino al 15 maggio 1945, quando grazie all'arrivo degli americani, si può riassaporare la libertà. La prima pubblicazione (Sorzogno 1945), molto vicina come data ai tragici fatti raccontati, rende il volume un documento-testimonianza. Per la Giornata della Memoria, 27 gennaio 2011.
SCARICARE LEGGI ONLINE
AUTORE
Alberto Cavaliere
NOME DEL FILE
I campi della morte. Nel racconto di una sopravvissuta a Birkenau.pdf
DIMENSIONE
4,60 MB

Mi ricordo che quando ne vidi uno, capii che c'era qualcosa che non quadrava: che quando il campo funzionava gli uccelli se ne tenevano alla larga. […] D. Lei dice che la sua è stata una vita piena di gioia, anche grazie ad Auschwitz. R. Sì, a 13-14 anni capii che la parte più brutta della mia vita era passata.

LIBRI CORRELATI

Ora sei una stella. Il romanzo dell'Inter
La Bella addormentata. Fiabe pop-up. Ediz. a colori
Nel giardino della storia
La mia prima volta con Fabrizio De André. 515 storie
Immortale
Politica & dintorni. Vicende calabresi tra aneddoti e curiosità
Mio figlio ha 11 anni
La terra e il sacro. Il tempo della verità. Con DVD-ROM
Strane bestie
L' orlo del baratro
Injustice. Gods among us. Vol. 10
Henri Matisse
Il libro incompleto. Un libro con oltre 60 personaggi adesivi e riposizionabili. Ediz. a colori. Ediz. a spirale
Falsi germanismi nelle lingue romanze. Con particolare riguardo all'area italiana
La felicità più grande è amare Dio
Il libro delle terre immaginate